Il progetto "Democracy Matters!"

“DEMOCRACY MATTERS!” è il progetto Erasmus+ per lo scambio di buone pratiche tra istituzioni scolastiche,  presentato alla Call for proposals del 2019 dal partenariato costituito dalla scuola capofila  tedesca Albert Schaeffle Schule, dall’lTIS-LSA Trafelli, dalla Sogndalvidaregåandeskule della Norvegia, dalla scuola MeVGKlobouky u Brna della Repubblica Ceca, dal liceo greco Piramatiko Geniko Likio Panepistimiou Kritis  e dalla Belfast Boys' Model School del Regno Unito.

Il progetto, autorizzato e finanziato dalla Commissione europea con avvio 1° settembre 2019, ha durata biennale ed è finalizzato a promuovere negli studenti la conoscenza del valore della Democrazia, fondato sulla osservanza e il rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali vigenti nel sistema europeo al fine di renderli cittadini consapevoli.

Circa 150 studenti europei di età compresa tra i 16-18 anni saranno direttamente coinvolti nelle attività del progetto e prenderanno parte agli “Short-term exchanges of groups of pupils” nel corso dei quali, attraverso workshop, seminari, conferenze e visite guidate, verranno esaminati,  fra i diritti umani, quelli  selezionati dai singoli Paesi del partenariato come: libertà di stampa, di associazione, di religione, rispetto della dignità e integrità della persona umana e dell’ambiente.

In occasione degli scambi interculturali saranno approfonditi, di ciascuna tematica, gli aspetti storici e attuali, le possibili minacce ai diritti e le azioni da intraprendere per la loro tutela.

Gli studenti, inoltre, saranno impegnati in dibattiti, interviste, nella registrazione di materiali audio e video nella lingua veicolare inglese e utilizzeranno i materiali raccolti per realizzare, in gruppi internazionali,  dei servizi giornalistici da diffondersi successivamente sui siti web delle scuole partner e sulla piattaforma dei risultati del programma Erasmus +. 

Il progetto “Democracy Matters”  offrirà la possibilità agli studenti di partecipare attivamente e consapevolmente alla vita democratica  del proprio paese, migliorando le loro abilità comunicative, anche in lingua straniera, ma soprattutto permetterà loro di relazionarsi in un contesto internazionale con la possibilità di usufruire di opportunità formative e lavorative all’estero nel loro futuro.

Pubblicata il 29-12-2020